Analisi Dettagliata dei Componenti di Costo Cabina Elettrica 200 kW

Nel presente articolo vorrei dare un quadro completo a chi si accinge ad acquistare o progettare, una cabina enel per uno stabilimento industriale o qualsiasi altra destinazione dove si renda necessario un aumento di potenza passando da utente in bassa tensione ad utente in Media Tensione. Premessa doverosa è che l’indicazione di costo cabina elettrica 200 kW potrà subire delle variazione sulla scorta della customizzazione definita con il Committente

DESCRIZIONE DELLE APPARECCHIATURE

Cabina Elettrica Prefabbricata in CAV DG2092 s.m.i.

costo cabina elettrica 200 kW manufattoStruttura a pannelli prefabbricati e copertura piana in cemento armato vibrato, realizzata con gocciolatoio continuo, predisposta con adeguate pendenze per assicurare il displuvio delle acque meteoriche.
il trasporto ed il montaggio della stessa, che saranno eseguiti con attrezzature e mano d’opera specializzata.
la finitura esterna dei pannelli, che saranno esternamente lisci fondo cassero ed internamente tirati a staggia meccanica.
la copertura, che verrà impermeabilizzata, con membrana bitume polimero elastoplastometrico, armata con “tessuto non tessuto” di poliestere a filo continuo, imputrescente, isotropo, termofissato, applicata a caldo
le sigillature interne, che verranno eseguite con pasta siliconica grigia, adatta a fondi in calcestruzzo ad alta plasticità e resistenza. Per sigillature interne si intendono i giunti tra pannello e pannello e quelli tra pannello e tetto. Non verranno invece stuccati i giunti interni tra gli elementi della copertura, per creare dei giunti ventilati che evitano il formarsi di umidità all’interno della cabina. I giunti esterni tra gli elementi della copertura verranno stuccati all’estradosso della soletta prima della posa della guaina bituminosa.
la predisposizione dei vani porta e dei vani griglie di aerazione standard, secondo i disegni di unificazione ENEL e corredati di inserti filettati, per i successivi fissaggi dei serramenti stessi mediante bullonatura.

La fondazione della cabina fornita è a vasca prefabbricata. Internamente ha una profondità utile di 62cm. Un innovativo sistema permette di essere usata anche come contenitore per l’olio in fuoriuscita dai trasformatori. I vari elementi che la compongono vengono idoneamente giuntati e sigillati con siliconi di alta qualità. E’ compreso nella fornitura anche il pavimento di calpestio: in esso vengono realizzate le varie fonometrie necessarie per il passaggio dei cavi per gli allacciamenti dei quadtri di MT BT.

SCARICA TESTO PREFABBRICATO

Quadro di Media Tensione

costo cabina elettrica 200 kW quadro mtI quadri di media tensione per interno della serie Minifluor (MF) sono composti dall’affiancamento coordinato di scomparti modulari normalizzati in un’esecuzione estremamente compatta (grazie all’utilizzo di apparecchiature di sezionamento ed interruzione in SF6). I quadri MF sono conformi alle normative internazionali vigenti (CEI EN 62271-200) e sono stati sottoposti a tutte le prove di tipo presso primari laboratori indipendenti italiani ed esteri. L’isolamento delle parti in tensione è in aria. Ogni scomparto con involucro metallico è generalmente costituito da due celle di potenza (sbarre/interruttori-cavi) e da un cassonetto porta strumenti; il vano ove sono ubicate le sbarre omnibus è segregato metallicamente, dalla cella interruttore-cavi, il vano porta-strumenti è a sua volta segregato dalla cella sbarre. Gli scomparti della serie MF sono predisposti per contenere i seguenti metallicamente apparecchi:

1- Interruttori di manovra-sezionatori/sezionatori di terra in SF6 della serie FLUORSWITCH IMS6
2- Sezionatori di linea/terra in SF6 tipo della serie FLUORSWITCH SLT6
3- Interruttori in SF6 o in vuoto

I materiali utilizzati per la costruzione degli scomparti sono accuratamente selezionati da IMESA. I quadri sono realizzati con struttura portante in lamiera da 20/10 mm, verniciata alle polveri epossidiche, conferendo alla struttura stessa una notevole robustezza ed una resistenza al tempo ed agli agenti atmosferici. Le portelle di accesso al vano cavi (interruttori, fusibili, T.A. , T.V. ecc.) sono a cerniera ed apribili solo dopo aver liberato il blocco porta. Tutti i comandi delle apparecchiature sono disposti sul fronte del quadro per facilitarne l’ispezione o l’eventuale manutenzione. La barra principale del circuito di terra con una sezione minima di 75 mmq è disposta sul fronte in corrispondenza della base del quadro; da essa vengono derivate le barre di terra di ciascuno scomparto per la messa a terra delle varie apparecchiature (sezione minima 75 mmq.). Il vano porta-strumenti, ove previsto, è disposto sul fronte dello scomparto in corrispondenza del vano sbarre. All’interno di tale vano è predisposta una piastra grigliata ed incernierata che rende molto semplice la realizzazione di modifiche e/o l’aggiunta di ulteriori cablaggi. La portella del vano porta-strumenti può essere dotata di chiusura a chiave. Sulla sommità di tale vano è ricavata una canaletta, dotata di chiusura metallica, che consente di realizzare agevolmente tutti i collegamenti inter-pannellari dei cavi ausiliari. I quadri della serie MINIFLUOR sono addossabili a parete e sono disponibili in una vasta gamma di configurazioni per venire incontro alle più svariate esigenze impiantistiche.

I quadri sono disponibili nella versione standard ed in quella classificata ad arco interno (IAC) secondo la norma CEI EN 60271-200 nelle diverse classi di accessibilità. La versione a tenuta di arco interno assicura la massima sicurezza del personale in caso di guasto interno al quadro. La struttura è progettata per resistere alle sovra- pressioni provocate da eventuali archi di origine interna ed è dotata di opportuni condotti per l’evacuazione dei gas prodotti, lontano dalle zone accessibili.

Le seguenti caratteristiche ed accessori garantiscono la massima sicurezza del personale: – Grado di protezione (IP2X all’interno del quadro, e fino a IP3X sull’esterno involucro)
– Tenuta all’arco interno
– Una serie di interblocchi meccanici che impediscono un’errata sequenza di manovra
– Chiusura dell’IMS o del sezionatore, possibile solo con terra aperta e con portella di accesso chiusa
– Chiusura del sezionatore di terra possibile solo con l’IMS o sezionatore, aperto
– Apertura della portella di accesso alla cella linea possibile solo con sezionatore di terra chiuso
– Per gli scomparti con interruttore, la manovra di chiusura e apertura del sezionatore è possibile solo ad interruttore aperto
– Blocchi a chiave o predisposizione per lucchetti
– Sezionatore di terra in SF6 con potere di chiusura
– Rilevatori di presenza tensione realizzati con trasduttori opto-elettrici ad isolamento galvanico (fibre ottiche)

Nel rispetto del D.P.R. 547 e dei successivi aggiornamenti.
– Continuità elettrica della struttura metallica
– Oblò sul fronte del quadro che consente di verificare la posizione dei contatti dei sezionatori o di ispezionare il vano cavi.

SCARICA TESTO QUADRO MEDIA TENSIONE

Trasformatore in resina epossidica Mt Bt

costo cabina elettrica 200 kW trafoCaratteristiche tecniche
Impiego: Distribuzione
Temperatura ambiente: 40 °C
Altitudine: < 1000 m slm
Installazione: Interno
Potenza nominale: 250kVA
Tipo di raffreddamento: AN
Tensione nominale a vuoto: 20 kV
Variazione di tensione: ±2 x 2,5%
Tensione Secondaria: 400 V
Collegamento: Triangolo / Stella +n
Terminali: 3 / 3+1
Materiali Avvolgimento: Alluminio /Alluminio
Tipo di Avvolgimento: Ingl. in stampo / Ingl. per impregnazione
Gruppo Vettoriale: Dyn11
Frequenza: 50 Hz
Perdite a Vuoto: 520 W Toll. +0%
Perdite in c.c. a 120 °C: 3.800 W. Toll. +0%
Tensione di c.c.: 6,0%
Corrente a Vuoto: 0,8 %
Val. scariche parziali: ≤ 10 PC
Liv. Potenza acustica Lwa: 57 dBA
Classe amb./clim./comp. al fuoco: E2 – C2 – F1
Classe di isolamento Avvolg. Primario: 24/50/125 kV
Classe di isolamento Avvolg. Secondario: 1,1/3 kV
Classe termica: F /F
Sovratemperatura: 100 /100 °C
Dimensioni di ingombro e peso: 1250x650x1430 mm
Peso: 1200 kg
Accessori Standard: Piastre di connessione terminali BT, Morsettiera cambio tensione primaria a 5 posizioni, Targa caratteristica, Golfari di sollevamento, Morsetti di terra, Ruote orientabili, N 3+1 Termoresistenze PT 100 cablate in cassetta IP 55 Centralina termometrica tipo T – 154

Collaudi e Prove di accettazione: Le prove di accettazione sono incluse nella quotazione del trasformatore

SCARICA TESTO TRASFORMATORE

Quadro Generale BT di Cabina

CRITERI GENERALI
I quadri sono costruiti secondo le norme CEI EN di riferimento a seconda dell’impiego, con apparecchiature costruite in fabbrica (ACF) impiegabili per tensioni non superiori a 1000V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua, in modo tale da garantire la sicurezza delle persone e adempiere in maniera ottimale alle funzioni per i quali sono progettati.

CARPENTERIE
I quadri sono realizzati con carpenteria metallica, ad una o più colonne, con componenti prefabbricati di tipo modulare; strutture portanti principali complete con un’unica serie unificata di portelli frontali, apribili e/o fissati con viti. Verniciatura a polveri epossidiche. In alcuni casi possono essere costituiti da cassette da esterno in materiale metallico o in materiale isolante. I quadri, a seconda della configurazione, possono avere una porta di chiusura frontale trasparente e serratura a chiave. Il grado di protezione del quadro, con le porte aperte, non è inferiore a IPXXB (salvo casi particolari e specificati). Le dimensioni, lo sviluppo ed il grado di protezione sono individuabili sui relativi schemi elettrici.

APPARECCHIATURE
Le apparecchiature sono di marca primaria, gli interruttori automatici hanno curva di intervento idonea al tipo di servizio; il potere di interruzione, indicato sugli schemi, è maggiore della massima corrente di corto circuito che può verificarsi immediatamente a valle degli stessi. Ove previsto sono completi di blocco differenziale di tipo selettivo, o istantaneo o regolabile. Tutte le apparecchiature sono dotate di targhette per l’identificazione, la cui dicitura corrisponde a quella riportata sullo schema del quadro e sono installate nelle condizioni in cui si trovano sul mercato, cioè senza sottoporle a modifiche che ne compromettano l’intercambiabilità.

BARRATURE PRINCIPALI
All’interno dei quadri sono realizzate le barrature di distribuzione, generalmente costituite da barre in Rame/Alluminio di opportuna sezione e dimensionate in base alle portate di progetto; il sistema di fissaggio e sostegno è costituito da isolatori atti a sopportare gli sforzi elettrodinamici e le correnti di corto circuito previste dal progetto; la barratura può essere costituita da elementi prefabbricati e/o da conduttori nudi in barre lavorati in opera, secondo uno sviluppo identificato dagli schemi di progetto. Le barrature sono predisposte di attacchi, derivazioni e forature per la connessione alle apparecchiature di protezione sia a monte che a valle delle stesse. Le barrature di norma (salvo casi particolari) sono coperte meccanicamente da diaframmi in materiale isolante trasparente (Lexan) o da segregazioni metalliche in modo da fornire protezione da contatti accidentali anche con quadro a porte aperte; per accedere alle barrature si devono rimuovere le suddette coperture con appositi attrezzi. Un’apposita barra costituisce “il nodo equipotenziale”, ad essa fanno capo le masse metalliche del quadro, ed è predisposta per l’allacciamento dei conduttori di terra delle linee di alimentazione entranti e uscenti.

CABLAGGIO
Il cablaggio interno dei quadri è realizzato con corde unipolari isolate; la tipologia dell’isolamento può variare a seconda delle esigenze di progetto e della destinazione del quadro; generalmente sono impiegati conduttori FS17; su tutti i conduttori sono installati appositi terminali preisolati a puntale oppure ad occhiello; tutti i conduttori sono identificati univocamente tramite numerazione ad entrambe le estremità, con segnafili di misura adeguata; la numerazione è riportata sugli schemi. I conduttori sono contenuti entro canaline di cablaggio, conformi alle norme CEI 23.22, in materiale isolante autoestinguente; i conduttori possono essere mantenuti in posizione per mezzo di legatura con fascette di nylon oppure, per le sezioni più grandi, con apposite staffe metalliche.

MORSETTIERE
Le linee in arrivo ed in partenza dai quadri si attestano a morsettiere componibili in poliammide di misura adeguata. Le morsettiere sono raggruppate e solidali alle strutture interne della carpenteria, tenute in posizione da apposite guide e profili normalizzati; i morsetti sono generalmente a vite, a serraggio indiretto del conduttore e sono singolarmente siglati ed identificati secondo una numerazione univoca riportata sugli schemi elettrici. In alcuni casi è previsto il collegamento delle linee direttamente ai poli degli interruttori.

Tipologia e norme di riferimento: QUADRO DI POTENZA – CEI EN 61439-2, CEI EN 60947-2
dimensioni (L x H x P): 1100 X 2200 X 400/625 mm
materiale involucro: METALLICO
accessibilità richiesta: FRONTALE
forma costruttiva: 3 A per cabina con Trafo 250 kVA
grado di protezione interno : XXB (a pannelli frontali chiusi)
cablaggio: conduttori corda FS17 per ogni quadro è prevista la seguente dotazione:
N°1 Strumento multifunzione digitale modulare
N°1 Scaricatore sovratensioni autoprotetto modulare
N°1 relè differenziale regolabile
N°1 interruttore automatico magnetotermico generale scatolato
N°1 barratura di distribuzione
N°1 int. aut. magn. diff. 4×16 A Id 30 mA AC (FM)
N°1 int. aut. magn. diff. 2×10 A Id 30 mA AC (luce)
N°1 int. aut. magn. diff. 2×10 A Id 30 mA AC (aux MT)
N°1 int. aut. magn. diff. 2×10 A Id 30 mA AC (aux BT)
N°1 int. aut. magn. diff. 2×16 A Id 30 mA A (UPS)
N°1 portafusibile 3×50 A                        (rifasamento fisso)
N°1 Sola posa e cablaggio centralina temperatura Trafo
N°1 pannello libero h 200 mm

Opere Elettriche Montaggi

Posizionamento e collegamento elettrico di quadro MT (escluso trasporto e scarico)
Posizionamento e collegamento elettrico di Trasformatore MT/BT (escluso trasporto e scarico)
Posizionamento e collegamento elettrico di quadro BT (escluso trasporto e scarico)
Posizionamento e collegamento elettrico di rifasamento fisso (escluso trasporto e scarico)
Fornitura e posa in opera di 1 terna di cavi MT sez. 50 mmq completa terminazioni (l. max = 10 mt)
Fornitura e posa in opera di 1 terna di cavi MT sez. 95 mmq completa terminazioni (l. max = 10 mt)
Fornitura e posa in opera 1 linea generale BT sez. 240 mmq completa terminazioni (l. max = 8 mt)
Fornitura e posa in opera cavi ausiliari BT (l. max = 10 mt)
Fornitura e posa in opera di collegamenti di terra
Fornitura e posa in opera di UPS CEI 0-16 1000 VA
Fornitura e posa in opera di rifasamento fisso 12,5kVAR

Costo Cabina Elettrica 200 kW € 40.500,00 + iva
Costo Progettazione € 2.500,00 + iva
Costo Contratto Manutenzione Annua € 2.000,00 + iva

Richiedi un Preventivo ORA